www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 18/03/2013  -  stampato il 06/12/2016


IPM Milano Beccaria, ispezione DAP: Direttore trasferito, Comandante Polizia Penitenziaria allontanato

La direttrice del carcere minorile Beccaria di Milano è stata trasferita ad altra struttura, e il Comandante della Polizia Penitenziaria “allontanato”, dopo un’ispezione del Ministero della Giustizia da cui sarebbero emersi dissidi insanabili tra i due. I controlli sono stati effettuati dopo un anno in cui il Beccaria è stato teatro di importanti episodi.

A partire dalla rivolta scoppiata a settembre, guidata da quel 14enne chiamato “la Pulce” ma conosciuto anche come “baby Vallanzasca” che avrebbe incendiato due materassi e trascinato nel suo gesto di ribellione una trentina di detenuti. Pochi giorni prima era evaso un nordafricano: i detenuti si trovavano nel campo di calcio, durante l’ora d’aria, quando il ragazzo era riuscito a scavalcare il muro di cinta, forse aiutato da altri minori. Nel 2012 ci sarebbe stato anche un tentativo di suicidio da parte di un giovane recluso.

Alcuni dei protagonisti di questi episodi sono stati trasferiti in altri carceri minorili. Lì, stando a quanto risulta, non avrebbero mostrato segnali di disagio. Quegli stessi segnali che, invece, avevano mostrato a Milano. Il Ministero della Giustizia ha deciso così di effettuare controlli accurati sul Beccaria. Successivamente, è stato deciso il trasferimento ad altra struttura della direttrice, e “l’allontanamento” del comandante della Polizia Penitenziaria. Per la prima, stando a fonti ministeriali, si prefigura il rientro.

Avvenire