www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 22/03/2013  -  stampato il 10/12/2016


Familiare tenta di consegnare droga ad uno dei ragazzi dell'IPM di Roma durante i colloqui

La Polizia Penitenziaria dell'Istituto penale per minorenni di Roma, nei giorni scorsi, ha sequestrato della sostanza stupefacente che uno dei familiari a colloquio con uno dei detenuti minorenni, ha cercato di consegnare al ragazzo.

Il sequestro fa parte della scrupolosa attività di controllo sui colloqui dei detenuti con i familiari, indirizzata ad impedire l’introduzione di sostanze stupefacenti all’interno dell’Istituto per l’uso da parte dei minori e di oggetti non consentiti.

Subito dopo sono iniziate le operazioni di Polizia Giudiziaria svolta dal Reparto di Polizia Penitenziaria presso l’Istituto le quali mediante attività di perquisizione sul familiare estesa anche ai beni depositati al momento dell’ingresso presso l’ufficio rilascio colloqui ed alla sua autovettura portavano.

Le perquisizioni hanno permesso il rinvenimento di armi da taglio e al recupero di un quantitativo di sostanza stupefacente suddivisa in dosi di hashish e cocaina abilmente confezionate in un involto ermetico ed ingeriti nella circostanza dal minorenne.

Eseguiti gli accertamenti sulla sostanza tramite kit narcotest in dotazione al Reparto, il familiare è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria per traffico illecito di sostanze stupefacenti aggravato e per possesso di armi.

Sappeinforma