www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 22/03/2013  -  stampato il 04/12/2016


Agente di Polizia Penitenziaria rubava i vaglia ai detenuti

Un agente di polizia penitenziario, sospeso dal servizio e rinviato a giudizio. Ritirava la posta dei detenuti ed intascava parte dei vaglia a loro destinati. (ndr)

Ritirava la posta del carcere, incassando anche alcuni dei vaglia destinati ai detenuti: protagonista della vicenda un agente di Polizia Penitenziaria, M.C. di 47 anni, sospeso dal servizio a Sulmona, rinviato a giudizio con l'accusa di peculato. A far partire l'inchiesta sono stati proprio alcuni reclusi che aspettavano soldi per Natale dai parenti. Denaro che, secondo le accuse, l'imputato avrebbe trattenuto per se': dopo aver ritirato la posta, l'agente di Polizia Penitenziaria, separava i vaglia dalle lettere per poi tornare il giorno dopo all'ufficio postale a cambiarli, con i detenuti ad attendere invano l'arrivo dei soldi dei parenti.

fonte: ansa