www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 19/06/2010  -  stampato il 10/12/2016


Detenuti del carcere di Teramo lavoreranno con cantonieri in strada

Teramo - Otto detenuti del carcere di Castrogno a Teramo, per 4 giorni al mese per un anno, lavoreranno fianco a fianco ai cantonieri della Provincia di Teramo per la manutenzione di aree verdi lungo le strade provinciali. Arriveranno sul luogo di lavoro da soli e poi useranno i mezzi dell'ente poi, faranno pausa pranzo con i ragazzi della Fattoria sociale di Rurabilandia ad Atri (Teramo) ai quali daranno una mano nei lavori al pomeriggio. E' quanto previsto dalla convenzione che sara' stipulata dalla Provincia, dal Ministero di Giustizia e dalla Fondazione Ricciconti sulla base di un programma elaborato dall'Assessorato alle politiche sociali dell'ente e dai servizi sociali del Carcere di Castrogno. Il commento del vicepresidente provinciale Renato Rasicci: "Quello di oggi e' un importante risultato, frutto di un lavoro iniziato quasi un anno fa: l'idea di fondo e' quella di ricostruire quel canale di comunicazione con l'esterno, con il mondo produttivo e l'ambiente sociale che al detenuto viene a mancare e che puo' rappresentare una prima leva sulla quale costruire un reinserimento. Il dato interessante e' che la recidiva dei reati cade dal 70% al 18% se i detenuti sono accompagnati in un progetto di recupero; questo ci stimola ad attivarci, sia come cittadini che come amministratori per dare il nostro contributo alla comunita' anche in termini di sicurezza sociale. E' questo il concetto chiave che sta alla base di questo protocollo e che guidera' le nostre azioni future".

Fonte: agi.it