www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 26/03/2013  -  stampato il 04/12/2016


DAP risponde allle critiche del Sappe: risparmi ottenuti non sulla pelle dei Poliziotti penitenziari

 

Giovanni Tamburino, Capo del DAP, risponde al Sappe: i risparmi ottenuti non hanno inciso sulle risorse destinate alla Polizia Penitenziaria.

I risparmi realizzati dal Dipartimento di Polizia Penitenziaria, sono il risultato "non di una politica di contrazione delle risorse destinate alla Polizia Penitenziaria, bensì di una organizzazione più razionale dei servizi".

E' quanto afferma il Dap in una nota, smentendo notizie diffuse dal sindacato di Polizia Penitenziaria Sappe. "Il comunicato del Sappe del 24 marzo 2013, in tema di risparmi realizzati dall'Amministrazione Penitenziaria nell'anno 2012, pur riconoscendo, cos ì come illustrato dal Capo del Dap in una recente occasione pubblica, che le spese di gestione hanno subito nel 2012 una significativa riduzione, tuttavia contiene una serie di imprecisioni che si è costretti a rettificare", afferma il Dap.

"I significativi risparmi, infatti, sono il risultato non di una politica di contrazione delle risorse destinate al Corpo di Polizia Penitenziaria, bensì di una organizzazione più razionale dei servizi, dovuta alla capacità di gestione e alla competenza professionale della Amministrazione, a cominciare dalle componenti della Polizia Penitenziaria stessa sia a livello centrale, sia nei singoli comandi territoriali nei quali si articolano i Reparti detentivi e i Nuclei Traduzione.

Ciò ha comportato una riduzione dei costi attraverso, ad esempio, la obbligatorietà della fruizione delle strutture dell'Amministrazione nel corso delle trasferte. Altre economie sono conseguite alla revisione delle procedure contrattuali e di gara per le forniture pubbliche che hanno generato i risparmi riferiti dal Capo del Dipartimento.

Per ciò che attiene agli autoveicoli, il Dipartimento ha più volte precisato che gli ultimi acquisti risalgono al 2011; da allora, nessun autoveicolo è stato successivamente acquistato e men che meno veicoli di grossa cilindrata. Infine, il cappellano cui fa riferimento la nota del Sappe utilizza il veicolo dell'Amministrazione per esigenze di ufficio. Ogni altra notizia è completamente destituita di fondamento.

ANSA

Ma quali risparmi, oggi gli stessi sprechi del passato: il Sappe smentisce Tamburino