www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 14/05/2013  -  stampato il 11/12/2016


Carcere di Bari: detenuto sbatte la porta della cella contro Agente di Polizia Penitenziaria

Aggressioni in carcere: detenuto sbatte la porta della cella contro Agente di Polizia Penitenziaria nel carcere di Bari.

''Ancora tensione nel carcere di Bari. Ieri un detenuto ha aggredito un agente della Polizia Penitenziaria, facendolo urtare violentemente contro il cancello di ferro della cella, riportando varie contusioni con una prognosi di circa 15 giorni''. E' la denuncia di Federico Pilagatti, segretario nazionale del Sappe, sindacato autonomo Polizia Penitenziaria, che in una nota spiega: ''Si tratta dello stesso detenuto che 15 giorni fa si era reso responsabille dell'aggressione a un altro agente, e come 'premio' dopo la prima aggressione, gli era stata autorizzata piu' liberta' d'azione''.

Da mesi il Sappe, prosegue la nota, ''sta denunciando con una serie di comunicazioni alla direzione del carcere di Bari e al provveditore regionale, il grave stato di degrado in cui e' caduto il penitenziario, che non consente piu' ai poliziotti penitenziari di poter effettuare la propria attivita' lavorativa in condizioni serene''. Ma ''le preoccupazioni del Sappe sono sempre state ignorate e respinte -sottolinea Pilagatti- nonostante i livelli di sicurezza si sia ridotto in maniera paurosa''.

''A questo punto -prosegue il segretario nazionale del Sappe- per riportare la legalita' nel carcere barese ormai allo sbando, e' necessario l'intervento urgente dell'Amministrazione regionale e nazionale con uomini e mezzi che riportino la situazione sotto controllo'', perche' ''il clima e' molto preoccupante e drammatico. Qualora nel piu' breve tempo possibile non ci saranno i provvedimenti auspicati -conclude Pilagatti- il Sappe annuncia una manifestazione di protesta davanti al carcere di Bari con azioni eclatanti per far conoscere ai media e ai cittadini come si e' ridotto il penitenziario barese''.

bari.repubblica.it