www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 22/05/2013  -  stampato il 04/12/2016


Carcere di Civitavecchia intitolato a Giuseppe Passerini: ucciso da un detenuto durante evasione

Carcere di Civitavecchia intitolato a Giuseppe Passerini che si oppose al tentativo di evasione di un detenuto che lo uccise con alcuni colpi di pistola.

Si è svolta alle 11,00 di ieri 21 maggio 2013 la cerimonia di intitolazione della Casa di Reclusione di Civitavecchia alla memoria dell’Appuntato Giuseppe Passerini, Appuntato del Corpo degli Agenti di Custodia, nato a Caprarola (VT) il 26 settembre 1927 e morto il 2 gennaio 1974 mentre tentava di sventare un tentativo di evasione di un detenuto.

Carcere Civitavecchia intitolato a Giuseppe Passerini

Passerini si oppose al tentativo di evasione di un detenuto ergastolano pluriomicida, il quale aveva indotto un superiore gerarchico - sotto la minaccia di una pistola - a far aprire il cancello pedonale dell’accesso carraio dell’Istituto.

Percepito l’immediato pericolo in cui egli stesso si era venuto a trovare e valutata la reale possibilità che il detenuto entrasse in possesso delle chiavi che aveva in mano, mostrando una capacità d’intervento di alto livello, indietreggiò rapidamente verso la guardiola blindata per dare l’allarme e mettere al sicure le chiavi stesse.

In una frazione di secondi però fu colpito da alcuni di colpi sparatigli a distanza ravvicinata dal criminale e crollato a terra non ebbe la forza di portare a termine la prevista manovra difensiva e così il detenuto fu in grado di aprirsi l’altro passaggio pedonale che immette sulla Via Tarquinia e si trovò libero di portare a termine il suo piano criminoso.

polizia-penitenziaria.it