www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 25/05/2013  -  stampato il 09/12/2016


Corteo contro carcere e 41-bis: Movimento Cinque Stelle non aderisce

Manifestazione contro il regime del 41-bis e contro il carcere: il Movimento 5 Stelle prende le distanze dall'iniziativa.

Il gruppo Consigliare del Movimento 5 Stelle di Parma prende distanza dagli organizzatori del corteo e chiarisce: "Ci teniamo a sottolineare la nostra non adesione. Non la condividiamo in alcun modo". E parlano della possibilità che si verifichino disordini: "Speriamo che non si verifichino disordini al parco Falcone Borsellino".

"Il gruppo consiliare del Movimento 5 Stelle -si legge in una nota- intende chiarire che nonostante sia importante il diritto a manifestare per chiunque e quindi la legittimità dell'autorizzazione rilasciata dalla Questura, non condivide in alcun modo la manifestazione che domani si svolgerà per le vie della nostra città. Noi crediamo che il carcere debba essere non solo punitivo ma anche riabilitativo, questo però non significa che i reati e quindi i carcerati siano tutti uguali.

"Per questo riteniamo che in un Paese che ha visto troppe volte reati impuniti, sia corretto invece far capire che reati di tipo terroristico o mafioso sono puniti in maniera molto dura. Per questo motivo ci teniamo a sottolineare la nostra non adesione a questa manifestazione che ci vede assolutamente in disaccordo, soprattutto ad un giorno di distanza dall'anniversario della morte di uno degli eroi della lotta alla mafia come Giovanni Falcone. Ci auguriamo infine che non si verifichino disordini che rechino danno alla città e disagi ai cittadini, in particolar modo proprio al parco intitolato alla memoria di Falcone e Borsellino, che si trova lungo il percorso della manifestazione".

parmatoday.it