www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 11/07/2013  -  stampato il 10/12/2016


Piano Carceri: nuovo carcere di Pordenone, in autunno il bando di gara per la costruzione

Piano carceri: in autunno probabilmente sarà pubblicato il bando di gara per la costruzione del nuovo carcere di Pordenone.

La caserma Dall’Armi di San Vito al Tagliamento, dove verrà realizzato il nuovo carcere della provincia di Pordenone, è stata dismessa dal Demanio militare e concessa gratuitamente alla Regione che l’ha poi “girata” al Comune di San Vito il quale, in un primo tempo, pensava a un insediamento di carattere produttivo che poi è sfumato.

Quando il sito di Pordenone vacillava, la carta giocata dall’attuale sindaco, Antonio Di Bisceglie, che è risultata vincente. La struttura che sarà realizzata dal dipartimento dell’edilizia penitenziaria prevede 300 posti, contro i 450 ipotizzati in Comina, per una spesa di 25 milioni di euro al posto dei 45 previsti dall’accordo di programma Stato-Regione (25 del ministero e 20 di Regione, Provincia e Comune).

In base alle informazioni raccolte dal senatore Lodovico Sonego che si è attivato recentemente per portare a termine l’operazione, il progetto esecutivo dell’opera è pressoché completato e tra settembre e ottobre verrà emesso il bando di gara per l’esecuzione dei lavori. In base alle stime del ministero l’opera dovrebbe essere completata entro la fine del 2015, primi mesi del 2016 consentendo il trasloco dei detenuti (attualmente sono circa 80) dal castello di piazza della Motta.

Contro la realizzazione del carcere a San Vito si sono schierati gli avvocati ma anche il Pdl pordenonese, anche se il centro-destra di San Vito ha accolto favorevolmente la notizia in quanto la struttura ha un indotto importante legato soprattutto alla presenza della Polizia Penitenziaria e alle visite dei familiari delle persone detenute. Ora si vedrà se i tempi di realizzazione di quest’opera dalla storia infinita saranno rispettati.

Messaggero Veneto