www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 09/08/2013  -  stampato il 09/12/2016


M5S propone di utilizzare il CIE di Modena come carcere

Una nuova ala del carcere nella struttura del Cie di Modena, ora chiusa per lavori di ristrutturazione. Questa la proposta del Movimento 5 Stelle, che sposa il progetto del sindaco di Modena Giorgio Pighi, per risolvere il problema del sovraffollamento e di carenza di strutture. Il Sant'Anna esplode, così il deputato grillino Vittorio Ferraresi propone di "adibire il Cie a carcere di media sicurezza".

Alla Camera tiene banco la discussione sul decreto “svuota carceri”. “Altro che alleanza inedita con Lega e Fratelli D'Italia - spiega il deputato – noi abbiamo votato contro il decreto perché non risolve il problema e, soprattutto, apre alla possibilità di enormi speculazioni immobiliari tramite le cessione e la permuta di alcuni istituti penitenziari ad opera del commissario straordinario".

Il M5S ha, infatti, ottenuto voto favorevole a un ordine del giorno che impegna il Governo a non vendere alcuni edifici penitenziari e ha presentato un “contro piano carceri” che punta a risolvere l’emergenza in tempi brevi, ridando dignità ai detenuti e a costi contenuti.

modenaonline.info