www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 25/08/2013  -  stampato il 05/12/2016


Carcere di Ascoli: carenza d'organico della Polizia Penitenziaria e caserma fatiscente

Si è tenuta sabato 24 agosto nel carcere di Ascoli la visita di una delegazione del Sindacato autonomo Polizia Penitenziaria (Sappe). «La presenza dei dirigenti sindacali del Sappe ad Ascoli» spiega il segretario generale del sindacato Donato Capece «ha voluto per prima cosa testimoniare la vicinanza agli addetti quotidianamente impegnati in una situazione di costante sovraffollamento con significative carenze di organico.

Alla data del 31 luglio scorso, ad esempio, erano detenute ad Ascoli 144 persone (57 imputati e 87 condannati) rispetto ai 122 posti letto regolamentari. Donne e uomini della Polizia Penitenziaria sono sotto organico di 50 unità visto che ve ne sono in forza 120 rispetto ai 170 previsti».
Il Sappe denuncia una situazione diffiicle nel carcere ascolano: «I posti di servizio degli agenti e la stessa Caserma sono in condizioni assai precarie.

Per questo chiederemo al Ministro della Giustizia Annamaria Cancellieri ed ai vertici dell'Amministrazione Penitenziaria interventi migliorativi per il personale del carcere di Ascoli Piceno, auspicando un loro interessamento urgente anche per un potenziamento dell’organico».

ilmessaggero.it