www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 27/06/2010  -  stampato il 09/12/2016


Teramo, la Polizia Penitenzairia arresta un ultras

Il 3 giugno la Procura della Repubblica di Modena ha emesso un ordine di carcerazione nei confronti di G. D. P, un ultras del Teramo Calcio. Oggi gli agenti della Questura, congiuntamente al personale della Polizia Penitenziaria, hanno dato esecuzione al provvedimento inflitto al trentenne teramano, che ancora deve espiare una pena residua di 2 anni, 3 mesi e 17 giorni di reclusione per i reati di resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali aggravate per reati commessi a Teramo tra il 1999 e il 2003 e per i reati di rapina, lesioni personali ed altro commessi a Pesaro e Sassuolo tra il 2001 e il 2006, in occasione di manifestazioni sportive e trasferte in altre località per scontri con opposte tifoserie.Nel comunicato della Questura si ricorda inoltre: "Come è noto nel mondo calcistico negli ultimi anni sono state introdotte regole che devono essere rispettate da tifosi e calciatori. Gli stadi devono sempre più diventare luoghi sicuri in cui le famiglie si ritrovano per momenti lieti e di divertimento. Ogni forma di violenza deve essere bandita. La ripetizione dei comportamenti violenti, come accade sovente negli incontri di calcio, porta poi al cumulo delle pene e alla restrizione della libertà personale negli istituti di pena".

Foto: teramonews.com