www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 11/09/2013  -  stampato il 06/12/2016


Cento direttori di carcere aderiscono allo sciopero della fame di Pannella: "non vogliamo pił essere complici dello Stato"

"Dal carcere di Milano fino al carcere di Palermo sono più di cento i direttori penitenziari e i provveditori regionali che hanno partecipato allo sciopero della fame fissato, in concomitanza con il digiuno di Papa Francesco, dal 7 al 9 settembre e promosso da Marco Pannella anche contro la violenza di Stato che si consuma, nostro malgrado, nelle carceri".

A rendere note le cifre è stato il segretario del sindacato dei direttori penitenziari, Rosario Tortorella, intervenuto ieri durante la puntata di Radio Carcere su Radio Radicale. "Con questa partecipazione straordinaria dei direttori penitenziari - ha precisato Tortorella - abbiamo voluto far sentire anche la nostra voce perché non vogliamo più essere, o sembrare, complici di uno Stato che non è più in grado di applicare la propria legalità, quando noi invece vogliamo e dobbiamo essere messi in condizione di applicare la legge".

Tm News