www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 18/09/2013  -  stampato il 04/12/2016


Soppressione Tribunali minori: iniziano i problemi delle traduzioni della Polizia Penitenziaria

Traduzioni in Tribunale della Polizia Penitenziaria. Dopo la soppressione del Tribunale di Cerignola in base al Decreto che prevede la chiusura dei Tribunali minori, iniziano i problemi per la Polizia Penitenziaria.

In attesa di nuovi sviluppi sulla vicenda che sta interessando la sede distaccata del Tribunale di Cerignola, con la sospensiva del Tar fino al 3 Ottobre, stamane si sono ravvisati i primi disguidi.

Infatti, con un certo imbarazzo i presenti in sede hanno potuto notare un furgone della Polizia Penitenziaria, con all’interno un detenuto che doveva sostenere un processo stamane, fermo nel piazzale del Tribunale cerignolano. In sostanza, a detta degli agenti provenienti dalla Campania, a loro era stato riferito che la sede di svolgimento era qui a Cerignola, mentre i processi penali sono stati spostati nella sede di Foggia da lunedì 16 settembre (e con la sospensione del Tar, mancando i fascicoli nel capoluogo, quasi certamente saranno tutti rinviati).

Dopo alcuni minuti di imbarazzo, la cellula è ripartita alla volta di Foggia. Inoltre, gli avvocati presenti hanno reso nota la possibilità, nei prossimi giorni, di un nuovo blitz degli ufficiali di Foggia per tentare nuovamente, così come accaduto venerdì scorso, di portare via i fascicoli dal plesso di Cerignola. Per tali ragioni, il presidio permanente degli avvocati prosegue almeno fino al 3 ottobre, data di scadenza della proroga del Tar, con la speranza di avere nuovi positivi sviluppi sulla vicenda.

lanotiziaweb.it