www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 19/09/2013  -  stampato il 11/12/2016


Braccialetto elettronico: si inizia ad usarlo a Latina

Arriva anche in provincia di Latina il braccialetto elettronico per il controllo a distanza dei detenuti domiciliari. L’ufficio Gip del tribunale di Roma ha incaricato la Divisione Anticrimine della Questura di curare l’applicazione del controllo a distanza di un detenuto che doveva essere trasferito nella città di Terracina.

Per la prima volta sul territorio si è quindi avviata la procedura di installazione di un dispositivo di controllo e gestione del sistema di sorveglianza elettronico a distanza tra la centrale operativa della Questura, il commissariato di polizia di Terracina e la dimora del detenuto. Dopo aver completato la procedura per l’attivazione del sistema, l’uomo è stato trasferito dagli agenti di Polizia Penitenziaria del carcere di Latina fino alla sua abitazione dove dovrà scontare gli arresti domiciliari. Il braccialetto elettronico viene indossato alla caviglia e in casa viene installata una unità di sorveglianza locale che riceve i segnali. Quello attivato a Latina è il 46° braccialetto in Italia ed il 100° da quando è entrata in vigore la legge n. 341/01.

latina.ogginotizie.it