www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 01/10/2013  -  stampato il 10/12/2016


Fucili, pistole, droga e 23mila munizioni nel carcere autogestito dai detenuti venezuelani

Le autorità venezuelane hanno sequestrato oltre 100 armi da fuoco, 23 mila munizioni per fucili e pistole, 135 cellulari e una quantità importante di droga, principalmente marijuana, all'interno del Carcere Nazionale di Maracaibo, noto come Sabaneta, nello stato di Zulia, all'estremo occidentale del paese.

Lo ha annunciato la ministra per i Servizi Penitenziari, Iris Varela, in una conferenza stampa organizzata dopo l'evacuazione totale del carcere, decisa dal governo dopo che lo scorso 16 settembre 16 detenuti sono morti in violenti scontri all'interno del centro penitenziario.

Ansa

Sorveglianza dinamica Venezuelana: 16 morti in un giorno tra detenuti dopo scontri in carcere