www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 13/10/2013  -  stampato il 09/12/2016


Torralba, consegnata medaglia d'argento alla moglie dell'agente morto nel 1945

 Presso la sala consiliare del Comune di Torralba si è tenuta la cerimonia di consegna della Medaglia d’Argento al Merito Civile alla memoria della Guardia Scelta del Corpo degli Agenti di Custodia Salvatore Soro.

La moglie, Antonietta Cossu, ha ricevuto personalmente dal Provveditore Regionale dell’Amministrazione Penitenziaria della Sardegna, Gianfranco De Gesu, la medaglia d’Argento al Merito Civile conferita al marito che, giovane Agente di Custodia rimase vittima nel compimento del dovere, insieme ad altri colleghi il 18 novembre del 1945, mentre cercarono invano di opporsi ad un tentativo di evasione di sei pericolosi ergastolani dalla Casa di Reclusione di Alghero, che nella loro fuga aggredirono con rudimentali ma efficaci arnesi e coltelli gli Agenti di Custodia in servizio, tanto da infierire loro ripetuti e violenti colpi mortali.

Il triste episodio, noto come l’eccidio della Casa di Reclusione di Alghero, è stato ricordato durante la sobria cerimonia organizzata al Comune di Torralba, in cui risiede la moglie alla presenza oltre che del Sindaco, Giovanni Uras, del Provveditore Regionale dell’Amministrazione Penitenziaria della Sardegna, Gianfranco De Gesu, dell’Assessore Regionale On. Nicolò Rassu, anche del Sindaco di Bonnanaro, in cui la Guardia Scelta Soro nacque nel 1909, del Direttore della Casa Circondariale di Alghero e del Comandante di Reparto della Casa Circondariale di Oristano – Massama, oggi intitolata a Salvatore Soro, e alcune unità del ruolo dei Commissari e Agenti quale rappresentanza del Corpo di Polizia Penitenziaria.

 

unionesarda.it