www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 16/10/2013  -  stampato il 03/12/2016


Condannato a otto mesi il conducente che causÚ la morte di un poliziotto penitenziario

E’ stato condannato a otto mesi di reclusione (pena sospesa) per omicidio colposo Giuseppe Tettamanti, 67 anni, di Como, l’automobilista accusato di avere provocato causato la caduta e la morte di un motociclista, Giovanni Usai, 47 anni,agente di Polizia Penitenziaria. L’incidente, il 25 febbraio 2012 lungo la Napoleona.
Quel pomeriggio Usai stava percorrendo la Napoleona, in salita in sella alla sua Honda Dn-01. All’altezza della concessionaria Conti, la moto era finita fuori strada andando poi a sbattere contro un lampione.
Secondo le risultanze dell’inchiestai, tra le cause della caduta c’era stato il contatto con la Suzuki Jimny condotta da Tettamanti che avrebbe cambiato improvvisamente corsia senza accorgersi della presenza della moto.
L’automobilista è stato condannato con rito abbreviato dal giudice, che ha fissato un risarcimento alla moglie e alla figlia della vittima che riceveranno, come provvisionale, 100mila euro a testa.

laprovinciadicomo.it