www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 29/01/2014  -  stampato il 03/12/2016


Amichevole tra Nazionale di Calcio Rebibbia Vs Nazionale Italiana Jazzisti

 

Venerdì 31 gennaio, presso la Casa Circondariale di Rebibbia Nuovo Complesso di Roma, si svolgerà la partita amichevole di calcio “Insieme per la solidarietà” tra la Nazionale di Calcio Rebibbia contro la Nazionale Italiana Jazzisti.

Fondate rispettivamente nel 2013, la prima solo pochi mesi fa in occasione della partita a Roma contro la Nazionale Attori, la seconda l’estate scorsa contro la Nazionale Cantanti disputatasi a Perugia con l’apertura di Umbria Jazz, le due Nazionali s’incontreranno per la prima volta in una partita amichevole, venerdì 31 gennaio a Roma, all’interno del Casa Circondariale di Rebibbia Nuovo Complesso. La Nazionale Rebibbia, affiliata dell’Associazione Asi/Gruppo Idee, è una squadra di calcio formata da detenuti e agenti di Polizia Penitenziaria, nata dalla volontà comune di portare avanti il grande lavoro fatto a Rebibbia Nuovo Complesso, che vede da anni la collaborazione di tutte le parti coinvolte, nel delicato lavoro di reinserimento sociale dei detenuti.

Il Presidente della Nazionale Rebibbia è Massimiliano Baldoni, volontario in carcere da anni con l'Associazione Gruppo Idee, sottolinea "l'importanza di poter entrare in contatto con artisti di livello internazionale come in questo caso la Nazionale Jazzisti, che si sono dimostrati sensibili, partecipi e generosi nei confronti di una tematica sociale molto delicata come quella della detenzione". Allenatore e responsabile interno della squadra è l’Ispettore Luigi Giannelli che ricorda che "Attraverso il calcio si esprime la voglia di libertà, soprattutto quella interiore". Per la Nazionale Italiana Jazzisti, capitanata da Enzo Pietropaoli e rappresentata dal presidente onorario Franco D’Andrea, scenderanno in campo tra gli altri anche Javier Girotto, Natalio Mangalavite assieme a giovani leve come Dario Germani e Alessandro Presti.

Con la casacca nera e arancio, in onore della mitica etichetta discografica “Impulse”, la Nazionale dei Jazzisti scende in campo per la seconda volta. Nata quasi per gioco, ha riscosso subito un largo consenso tra i vari musicisti, fino a coinvolgere anche alcuni addetti al settore (giornalisti, manager, etc. Sulla maglia della Nazionale Italiana Jazzisti, è presente anche il logo dell’Associazione “Libera, contro le Mafie”, sponsor etico della squadra.

 

AGV NEWS