www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 30/01/2014  -  stampato il 09/12/2016


Incendio doloso al carcere modello di Barranquilla in Colombia

 

Un confronto tra i detenuti nel braccio della navata sette B-2, ha innescato un incendio nel carcere modello di Barranquilla. Finora, ci sono stati 10 morti e 34 feriti. La maggior parte dei detenuti feriti hanno ustioni di primo e secondo grado e sono stati inviati all'ospedale di Barranquilla. Attualmente, 21 detenuti ancora all'interno del centro di salute mentre il 17 tornarono in carcere. Quattro di loro sono morti in ospedale mentre, altri sei prigionieri sono morti all'interno della prigione.

 

Ma come è successo? Ruben Moreno, coordinatore nazionale della cappellania e difensore dei diritti umani, ha parlato con alcuni dei detenuti che sono promotori modello DD. HH. Secondo il racconto dei detenuti, un gruppo satanico composto da 20 o 30 detenuti attaccato la difensori DD. HH sul patio 7, che è per i criminali comuni.

Tuttavia, i detenuti comuni non ha fatto nulla per evitare il combattimento. Altre sezioni hanno richiamato l'attenzione di sorveglianza e bruciato alcuni materassi nelle celle, ma invece di aprire per aiutarli, il tenente ordinato gas lacrimogeni per disperderli.

Ma un'altra versione ha il sindaco Elsa Noguera, che ha spiegato alla radio locale che lo scontro è nato perché durante una perquisizione, un agente ha trovato armi e droga. Il Detenuto ha reagito avviando una rissa, cosa la sorveglianza ha risposto con gas lacrimogeni. Secondo Noguera, l'incendio si è verificato dopo aver lanciato gas lacrimogeni.

Fonte : Semana ( quotidiano spagnolo)