www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 03/02/2014  -  stampato il 07/12/2016


Assalto armato al furgone della Polizia Penitenziaria: evaso un ergastolano

Un commando armato poco dopo le 15 ha assaltato un furgone della Polizia Penitenziaria a Gallarate (Varese), in via Milano, vicino al Tribunale e ha liberato un detenuto. Secondo le prime informazioni sono stati esplosi alcuni colpi di pistola e due persone sono rimaste ferite.

La persona liberata, secondo le prime informazioni, è un detenuto, Domenico Cutrì, di origini calabresi condannato all'ergastolo e ospite nel carcere di Busto Arsizio. L'uomo è stato liberato vicino al Tribunale dove era in programma una udienza. Le due persone ferite, secondo i soccorritori del 118 non sarebbero gravi.

Nell'assalto del commando per far evadere un detenuto a Gallarate hanno subito lievi ferite due agenti di polizia, che ora sono ricoverati per accertamenti al pronto soccorso dell'ospedale di Gallarate. C'è stata una sparatoria ma, secondo le ricostruzioni, le ferite non sono provocate da colpi d'arma da fuoco. Infatti gli assalitori hanno aggredito gli agenti mentre stavano per uscire dal Tribunale di Gallarate, favorendo la fuga del complice.

Uno dei due agenti, spinto dalle scale ha riportato un trauma cranico. L'altro ha dei problemi agli occhi perchè i malviventi hanno usato uno spray urticante. Non è stato ancora precisato il numero degli assalitori, arrivati su due auto, una delle quali abbandonata, con a bordo armi. La polizia ha comunque diramato le caratteristiche dell'auto usata per la fuga dai banditi: una C3 di colore nero targata EM 197 ZE.

ilmessaggero.it/