www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 07/02/2014  -  stampato il 08/12/2016


Servizio di Polizia Stradale della Polizia Penitenziaria: i dati del 2013

A due anni dall’avvio dell’espletamento dei servizi di polizia stradale attribuiti al Corpo di Polizia Penitenziaria, ai sensi degli artt. 11 e 12 del decreto legislativo 30 aprile 1992 n. 285, recante il nuovo Codice della Strada, L’Ufficio centrale della sicurezza e delle traduzioni rende noti i dati del rilevamento delle infrazioni contestate.

Nel periodo che va dal 3 ottobre 2012 al 3 ottobre 2013 sono stati emessi n. 1875 verbali di contestazioni di violazioni al C.d.S. A fronte delle citate infrazioni sono stati proposti, al Prefetto ovvero al Giudice di pace competenti ai sensi degli artt. 203 e 204 bis. C.d.S., complessivamente n. 106 ricorsi dei quali n. 30 già definiti (13 respinti e 17 accolti ai sensi dell’ art. 4 della Legge 689/81).

Gli articoli del C.d.S. maggiormente contestati sono stati i seguenti:

Art. 7 Divieti vari nei centri abitati

Art.146 Segnaletica

Art.148 Sorpasso

Art.158 Divieti di sosta

Art.173 Uso dei telefoni cellulari

Il servizio di polizia stradale è stato avviato in via sperimentale a ottobre 2011 su tutto il territorio nazionale, ad eccezione delle regioni Veneto, Friuli Venezia Giulia, Piemonte, Valle d’Aosta, Sicilia e Sardegna.

polizia-penitenziaria.it