www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 08/02/2014  -  stampato il 08/12/2016


Skinny Puppy, la musica del gruppo canadese usata come strumento di tortura a Guantanamo

Brutta sorpresa per gli Skinny Puppy, un gruppo musicale di Vancouver. I pionieri del genere industrial hanno recentemente scoperto che la loro musica è stata usata come strumento di tortura per i detenuti di Guantánamo, il carcere di massima sicurezza che si trova su una base navale statunitense a Cuba.

Un'ex guardia del centro di detenzione ha dichiarato che i prigionieri venivano costretti a sentire musica della band ad altissimo volume e anche fino a dodici ore di fila, spesso finché non si defecavano addosso, scrive la canadese Cbc.

Il gruppo ha chiesto al Pentagono un risarcimento di 666mila dollari per aver "non solo usato la nostra musica per infliggere sofferenze ad altri esseri umani, ma per averlo fatto senza aver chiesto il permesso a nessuno”, ha detto cEvin Key, uno dei fondatori del gruppo in una intervista alla Ctv news.

Il gruppo sta anche pensando di intentare una causa, anche se un portavoce del dipartimento della difesa statunitense ha detto alla Bbc che il Pentagono finora non ha ricevuto nessuna richiesta di risarcimento.

huffingtonpost