www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 10/02/2014  -  stampato il 10/12/2016


Spray al peperoncino anche per la Polizia Penitenziaria: la richiesta del Sappe alla Cancellieri

Le aggressioni in carcere da parte di detenuti nei confronti degli Agenti di Polizia Penitenziaria avvengono in continuazione e per questo  il Sappe auspica di dotare, in via sperimentale, anche la Polizia Penitenziaria dello spray al peperoncino contro le aggressioni.

La richiesta, fatta in una nota rivolta al ministro della Giustizia, è del Sappe, a firma del segretario Donato Capece. "Ieri nel carcere di Torino, ennesima aggressione a un poliziotto penitenziario in carcere da parte di un detenuto -scrive Capece nella nota-. Il numero delle aggressioni ai baschi azzurri, che prestano servizio nelle sezioni detentive e in carcere assolutamente disarmati e senza alcuna forma di difesa personale, è nell'ordine delle diverse centinaia all'anno. Servono strumenti di tutela efficaci, come può essere proprio lo spray anti aggressione recentemente assegnato, in fase sperimentale, a polizia di Stato e carabinieri.

Mi auguro -conclude la nota- che il ministro della Giustizia Annamaria Cancellieri valuti positivamente questa nostra proposta e, quindi, assumi i provvedimenti conseguenti".

Adnkronos

Spray al peperoncino per Polizia e Carabinieri, inizia la sperimentazione a Roma, Milano e Napoli