www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 19/02/2014  -  stampato il 05/12/2016


Consiglio Regionale dell’Umbria vota mozione contro chiusura Provveditorato Regionale Amministrazione Penitenziaria Perugia

(AGI) - Perugia, 18 feb. - L'Assemblea legislativa dell'Umbria ha approvato all'unanimita' una mozione per il mantenimento in Umbria del provveditorato regionale dell'Amministrazione penitenziaria. L'atto prende il via dalle notizie circolate sulla proposta del Capo del dipartimento dell'amministrazione penitenziaria di sopprimere il Provveditorato dell'Umbria per accorparlo a quello del Lazio. Se queste voci fossero vere, e' scritto nella mozione, "si rischierebbe di perdere un'esperienza virtuosa che negli ultimi anni, anche grazie alla collaborazione con la Regione, ha portato a buoni risultati soprattutto per l'attenzione rivolta ai problemi del sistema degli Istituti penitenziari e alle condizioni e alla qualita' della vita dei detenuti". Tutti i gruppi consiliari hanno sottoscritto e votato la mozione che impegna la Giunta regionale ad attivare ogni iniziativa utile per mantenere nella regione Umbria la governance del comparto penitenziario regionale, conservando la sede del provveditorato a Perugia.

Fonte AGI
 

Provveditorato Sempre in tema di carceri, il consiglio ha approvato all’unanimità una mozione per il mantenimento in Umbria del provveditorato regionale dell’Amministrazione penitenziaria. L’atto prende il via dalle notizie circolate sulla proposta del Capo del dipartimento dell’amministrazione penitenziaria di sopprimere il Provveditorato dell’Umbria per accorparlo a quello del Lazio. Se queste voci fossero vere, è scritto nella mozione, «si rischierebbe di perdere un’esperienza virtuosa che negli ultimi anni, anche grazie alla collaborazione con la Regione, ha portato a buoni risultati soprattutto per l’attenzione rivolta ai problemi del sistema degli Istituti penitenziari e alle condizioni e alla qualità della vita dei detenuti». Tutti i gruppi consiliari hanno sottoscritto e votato la mozione che impegna la Giunta regionale ad attivare ogni iniziativa utile per mantenere nella regione Umbria la governance del comparto penitenziario regionale, conservando la sede del provveditorato a Perugia.

Fonte: umbria24.it