www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 27/02/2014  -  stampato il 03/12/2016


Biella, madre e figlio bloccati dalla Polizia Penitenziaria mentre cercavano di introdurre droga all'interno del carcere

Altre brillante operazione per la Polizia Penitenziaria di Biella, che questa volta ha bloccato una “famigliola” che stava portando dello stupefacente all’interno del carcere. E’ successo ieri, durante l’orario di visita.

La moglie e di due figli di un recluso, da poco arrivato nel penitenziario cittadino, e da tempo tenuti d’occhio, sono stati bloccati dai cani del Distaccamento di Asti, e trovati in possesso di un discreto quantitativo di droga. Il gruppetto, proveniente dall’Eporediese, è stato bloccato e trattenuto in caserma, mentre il magistrato firmava l’ordine di perquisizione per auto e abitazione. In quest’ultima, oltre al necessario per confezionare le dosi, è stata trovata anche una pistola giocattolo, simile a una semiautomatica, senza il regolamentare tappo rosso.

La donna e uno dei figli, al termine della serata, sono stati indagati per possesso di droga e rilasciati.

newsbiella