www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 08/03/2014  -  stampato il 10/12/2016


Suicidio di agente di Polizia Penitenziaria a Volterra. Secondo episodio dal 2014

 Era originario di Orotelli, in provincia di Nuoro, ed era il fratello gemello di un imprenditore anche lui morto suicida, Daniele Piroddi, l'agente di Polizia Penitenziaria di 47 anni che si è tolto la vita a Siena. L'uomo, che lavorava nel carcere di Volterra, lascia la moglie ed una figlia. La notizia della morte di Piroddi si è subito diffusa ad Orotelli, lasciando sotto shock i compaesani: il poliziotto, infatti, era il gemello di Gonario Piroddi, l'imprenditore edile che si era tolto la vita il 10 aprile 2013, meno di un anno fa, a causa della crisi economica. Il suo caso aveva destato profonda commozione in Sardegna perchè l'uomo, già provato per il licenziamento di alcuni operai per via della crisi, non aveva retto ad un pesante bollettino da pagare. E all'indomani della sua morte, era nato il «Comitato spontaneo Pro Gonario». Daniele Piroddi, dopo la morte del fratello gemello a cui era legatissimo, non sarebbe mai riuscito a riprendersi. Prima del suicidio l'uomo ha lasciato una lettera alla sorella, che vive in Sardegna, per spiegare le ragioni del suo gesto.