www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 09/03/2014  -  stampato il 09/12/2016


Carcere di Sulmona: i sindacati annunciano la protesta

Le organizzazioni sindacali unitarie del comparto Polizia Penitenziaria ringraziano l’onorevole Gianni Melilla per il costante interesse nei confronti della drammatica situazione del carcere sulmonese e per l’intervento di ieri sulla questione riguardante la carenza strutturale ed organica del penitenziario e sul suo sovraffollamento.

Tuttavia, i sindacati di categoria annunciano che:

“qualora non dovessero giungere nel frattempo positive risposte dagli organi competenti a livello nazionale, la messa in atto della prevista manifestazione di protesta per lunedi 17 Marzo ore 10.00, dinanzi i cancelli del carcere ovidiano con un sit in al quale molti colleghi esasperati parteciperanno facendo sentire la loro rabbia”.

“Purtroppo – continua la nota – il Provveditorato Regionale poco potrà fare per dirimere la problematica tanto da averlo evidenziato nella risposta alla nota unitaria. Lo stesso provveditore, pur avendo provato ad arginare la falla inviando alcune unità di polizia da istituti quali Chieti, Avezzano e Campobasso, tra l’altro con scarsi effetti pratici, null’altro ha potuto fare che rappresentare il tutto al Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria chiedendo un intervento in merito”.

Queste le richieste:

30 agenti subito attraverso l’emanazione di un interpello nazionale per alleviare l’emergenza e revisione della discussa pianta organica di cui al decreto ministeriale del 2013 (256 unità previste) riportandola a quella del 2001(328 unità necessarie);

automazione ed implementazione nuovi sistemi di allarme;

pagamento regolare delle ore di straordinario evitando dannosi accantonamenti.

corrierepeligno