www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 17/03/2014  -  stampato il 11/12/2016


Manca personale, dopo le 20 niente pił detenuti in carcere

CAMERINO - Manca personale per coprire il servizio infermieristico dopo le ore 20 e il carcere di Camerino non può garantire il servizio di ricezione dei carcerati nelle ore notturne. Lo ha scritto nero su bianco la direttrice del carcere, Eleonora Consoli, al procuratore capo del tribunale di Macerata, Giovanni Giorgio, evidenziando la situazione di sofferenza in cui si troverebbe il carcere camerte, soprattutto in vista dell’estate, quando i reati subiscono un aumento, in particolar modo lungo la zona costiera.

Secondo un protocollo d’intesa firmato il 9 aprile del 2008 dall’allora direttore del carcere e l’ex procuratore capo Mario Paciaroni, la casa circondariale avrebbe dovuto ricevere, nell’orario compreso tra le 20 e le 8, solo detenute. Accolta la segnalazione, ora il procuratore Giorgio sta valutando l'opportunità di interessare il prefetto di Macerata per realizzare un incontro interistituzionale con l'obiettivo di individuare possibili soluzioni per garantire la piena efficienza del carcere camerte.

corriereadriatico