www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 17/03/2014  -  stampato il 10/12/2016


Carcere Sant’Agostino, “situazione al collasso”: Bruzzone e Torterolo (Lega) portano il caso in Regione

Savona. Sulla difficile situazione del carcere Sant’Agostino di Savona Francesco Bruzzone e Maurizio Torterolo hanno presentato una interrogazione con risposta scritta al presidente della Regione Claudio Burlando e alla sua giunta, con particolare riferimento alla presenza di immigrati detenuti.
“Il carcere Sant’Agostino di Savona ospita attualmente il doppio dei detenuti rispetto alla capienza prevista”, lamentano i consiglieri regionali. “Tale situazione di collasso, oltre alla struttura penitenziaria savonese, caratterizza tutto il sistema delle carceri liguri, che nel 2013 hanno ottenuto il triste primato di più alto tasso di sovraffollamento dell’intero Paese”.
“Si tratta di una situazione intollerabile, che si ripercuote non solo sulla condizione dei detenuti ma soprattutto procura gravi disagi a chi lavora nelle strutture penitenziarie. Occorre che le istituzioni intervengano. E a tal proposito chiediamo al Governatore Burlando e alla sua giunta, attraverso una interrogazione scritta, quanti siano, ad oggi, gli immigrati rinchiusi nel carcere di Savona e nei penitenziari liguri, e qual è stata la media di presenza di immigrati in percentuale durante lo scorso anno” concludono il capogruppo Francesco Bruzzone e Maurizio Torterolo.

ivg