www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 02/05/2014  -  stampato il 05/12/2016


Potenza, botte in carcere tra detenuti: colpito alla testa un poliziotto penitenziario

POTENZA- Martedì sera si sarebbe scatenata una rissa all’interno della casa circondariale di Potenza. Un agente della Polizia Penitenziaria, nel tentativo di riportare la calma e la normalità, sarebbe rimasto ferito.

A litigare tra loro due detenuti stranieri che l’agente avrebbe cercato di separare non senza conseguenze: sarebbe stato colpito alla testa e portato, dunque, al Pronto soccorso con una prognosi di due giorni. Per lui ed i suoi colleghi, dunque, un primo maggio per nulla spensierato. Dal carcere di Potenza, ieri, nessuna conferma o smentita. L’episodio si aggiungerebbe agli altri che negli ultimi anni hanno fatto emergere in maniera drammatica la difficile condizione di chi lavora e vive all’interno degli istituti penitenziari di Italia ed in particolare di Basilicata. Suicidi o tentati suicidi, episodi di violenza: segnali della non più tollerabile situazione di sovraffollamento a cui si aggiunge la carenza di personale più volte denunciata anche dalle organizzazioni sindacali di categoria.

nuovadelsud