www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 25/05/2014  -  stampato il 04/12/2016


Intitolata a Salvatore Rap la scuola di Polizia Penitenziaria

La Scuola di Formazione del Corpo di Polizia Penitenziaria di Verbania è stata intitolata alla memoria dell’agente di custodia Salvatore Rap, medaglia d’argento al valor militare. Il direttore, generale di brigata Aduo Vicenzi, ha dato notizia del decreto con cui il Capo Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria ha accolto la richiesta avanzata in tal senso, durante la festa che il Corpo ha organizzato giovedi in occasione del 197° anniversario di fondazione.
Ecco il ricordo di Salvatore Rap nella rivista della Polizia Penitenziaria: Il 21 aprile 1946, in occasione della ribellione di oltre tremila detenuti muniti di armi, che minacciavano di forzare in massa l’uscita principale del carcere, armatosi di una mitragliatrice, riuscì a trattenere l’impeto dei ribelli con deciso fuoco della sua arma, che abbandonò soltanto allorché venne colpito da un proiettile che gli cagionò una ferita al petto per cui decedette tre giorni dopo compiendo il proprio dovere a costo della vita. In data 19/11/1947 il Ministero della Difesa gli conferiva la Medaglia d’argento al Valor Militare alla Memoria. A ricordo dell’eroico Agente, è stata dedicata una stele all’ingresso del penitenziario di San Vittore a Milano, all’interno del cortile rotonda della Casa Circondariale Ucciardone di Palermo ed all’ingresso della Scuola di Formazione di Portici (NA). Inoltre in occasione del LX anniversario della sua morte, a Sommatino, città natale dell’eroe, è stata scoperta una targa commemorativa a cura del Comune siciliano.

verbaniamilleventi