www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 08/06/2014  -  stampato il 04/12/2016


Gettano sigarette dalle celle, fiamme nel cortile di Regina Coeli

Incendio nel pomeriggio nel cortile interno del carcere di Regina Coeli adiacente all'Ufficio matricola. Sono andati a fuoco cinque materassi accatastati e delle scatole di cartone e si è alzata un'alta colonna di fumo. La Polizia Penitenziaria  ha provveduto a spostare tutti i detenuti nei passeggi in attesa dell'intervento dei vigili del fuoco. Sulla vicenda è intervenuto anche il garante dei detenuti del Lazio Angiolo Marroni confermando che l'incendio ha causato "solo danni materiali".

"A causare l'incendio, probabilmente, - sostiene il garante - delle cicche di sigarette accese gettate dalle celle dei piani superiori in un cortile sottostante dove era ammassato materiale da smaltire. Le fiamme - ha fatto sapere il Garante - avrebbero causato il danneggiamento dei computer e dell'impianto elettrico dell'Ufficio matricola, che gestisce tutti i nuovi ingressi e che per questo è stato temporaneamente chiuso. Un servizio importante visto che a Regina Coeli vengono assegnate, in prima battuta, tutte le persone arrestate dalle forze dell'ordinea Roma. Per questi motivi i nuovi ingressi sono stati dirottati, fino a nuova disposizione, a Rebibbia".

Il Garante si è augurato che "vengano immediatamente assunti i provvedimenti necessari affinchè non possa ripetersi quanto accaduto questo pomeriggio".

repubblica