www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 12/06/2014  -  stampato il 05/12/2016


Detenuto in permesso premio spara ad una Agente di Polizia Penitenziaria e poi la accompagna al pronto soccorso

Un’agente della Polizia Penitenziaria, 40enne, si è presentata nella tarda serata di mercoledì al pronto soccorso dell’ospedale di Padova, accompagnata da un uomo, ferita alla testa da arma da fuoco.

LA LITE E LO SPARO Dalle prime indagini, in assenza di testimoni, è risultato che l’uomo, un detenuto 45enne della casa di reclusione, al momento in permesso premio, al culmine di una lite avrebbe sparato alla donna, con la quale aveva da tempo un rapporto di amicizia, nell'appartamento di quest'ultima a Limena, per mezzo di un’arma replica di una pistola revolver a salve modificata, successivamente sequestrata dalla polizia, intervenuta sul posto.

OPERATA, PROGNOSI RISERVATA La donna è stata operata ed è in prognosi riservata ma non versa in pericolo di vita. L’uomo, ricondotto alla casa di reclusione per violazione delle regole sul permesso premio, dovrà rispondere alla procura padovana, immediatamente interessata, della detenzione dell’arma e delle lesioni gravi riportate dalla donna.“

padovaoggi.it