www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 04/08/2010  -  stampato il 04/12/2016


5 agosto 2010 Commemorazione Appuntato Nerio Fischione

Appuntato del Corpo degli Agenti di Custodia - nato a S. Nicola Tornimparte (AQ) il 15/09/1932 in servizio presso Carcere Giudiziario di Brescia. Il 5 agosto 1974, catturato come ostaggio da tre detenuti armati, riusciva a liberarsi scatenando la reazione di uno di loro che lo feriva cagionandone la morte alcuni giorni dopo. La coraggiosa azione contribuiva al fallimento del tentativo d'evasione. Riconosciuto "Vittima del Dovere" ai sensi della Legge n.748/1972 dal Ministero dell'Interno, in data 14 maggio 1975 il Ministero della Difesa gli conferiva la Medaglia d'Argento al Valor Militare alla memoria, con la seguente motivazione: Appuntato del Corpo degli Agenti di Custodia in servizio presso uno stabilimento di pena, catturato come ostaggio nel corso di un tentativo di evasione da tre detenuti armati di pistola ed utilizzato da uno di questi per aprirsi la strada fino all’esterno del carcere, riusciva, dando prova di grande sangue freddo e di sprezzo del pericolo, a chiudere un cancello interno nei locali del carcere così da suddividere il gruppo dei rivoltosi.
Si esponeva in tal modo alla rabbiosa reazione di uno di costoro che gli esplodeva contro un colpo di pistola.
Incurante della grave ferita riportata che doveva pochi giorni dopo causarne la morte, non desisteva dal suo coraggioso comportamento tentando di inseguire il rivoltoso e contribuendo così al fallimento della criminosa impresa. 
Esempio spinto fino al supremo sacrificio di attaccamento al dovere e di consapevole audacia. 
Carceri Giudiziarie di Brescia 5 agosto 1974.

Fonte: polizia-penitenziaria.it