www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 22/08/2014  -  stampato il 10/12/2016


Detenuto accoltella Poliziotto penitenziario con arma rudimentale nel carcere dell'Ucciardone

È stato ferito da un quarantenne rinchiuso nella sezione di massima sicurezza. L'ha colpito con un'arma rudimentale. Il poliziotto ha riportato un taglio profondo al braccio. L'uomo l'ha assalito da dietro le sbarre. La direttrice Barbera: "Sono reazioni imprevedibili, può capitare". Detenuto ferisce con un'arma rudimentale un poliziotto penitenziario in servizio all'Ucciardone.

Un'aggressione brutale, improvvisa, che al malcapitato, un assistente capo quarantenne originario del Trapanese, è costata un profondo taglio al braccio destro. Medicato con otto punti di sutura al pronto soccorso dell'ospedale Villa Sofia, ne avrà per almeno dieci giorni.

È accaduto domenica pomeriggio alla "nona sezione", reparto di massima sicurezza al piano terra del carcere borbonico di via Enrico Albanese. Area tristemente famosa, la "nona". Soprattutto nel periodo a cavallo fra gli anni Ottanta e Novanta, quando le inchieste del maxiprocesso riempivano quelle celle di capomafia da tutto lo Stivale.

Giornale di Sicilia