www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 05/09/2014  -  stampato il 11/12/2016


Lara Comi (FI): Poliziotti chiedono un salario dignitoso, sono al loro fianco

"Sono a fianco delle forze dell'ordine, che stanno giustamente protestando contro il blocco degli stipendi previsto anche per il 2015: è una misura inaccettabile e irrispettosa nei confronti di chi, ogni giorno, mette a rischio la propria vita per garantire la sicurezza del nostro Paese e dei nostri cittadini". Lo afferma l'europarlamentare di Fi Lara Comi.  

"Le nostre forze dell'ordine -aggiunge la vice presidente del Ppe- hanno già ampiamente pagato, e a prezzo altissimo, la crisi che sta attraversando il nostro Paese dato che il loro contratto è bloccato gia' dal 2008-2009. Sono pronta ad unirmi alla loro protesta e a partecipare alle manifestazioni che si svolgeranno per far sentire alta la voce di chi merita rispetto e attenzione".  

"La protesta delle forze dell'ordine non è la difesa di una casta, tutt'altro: non si chiedono stipendi d'oro, ma un salario accettabile e degno di un lavoro così delicato e rischioso, considerando che la media oggi si attesta intorno ai 1.200 euro al mese. Mi auguro che il governo faccia marcia indietro e trovi le risorse necessarie, nella legge di stabilità, per garantire alle forze dell'ordine un adeguamento dei loro stipendi, partendo dal principio che chi lavora di più e meglio deve essere valorizzato, anche in termini economici, rispetto agli altri", conclude Comi.

Adnkronos