www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 26/09/2014  -  stampato il 08/12/2016


Commissari di Polizia Penitenziaria comanderanno le carceri: Direttori a ruolo ad esaurimento

Grandi manovre a Palazzo Chigi per elaborare una riforma penitenziaria, affidata ad un comitato guidato da Nicola Gratteri, con Davigo e Ardita, chiamata ad vagliare proposte nette e radicali, forse in contrasto con quelle elaborate dai tecnici del ministero guidato da Andrea Orlando. Tra le varie ipotesi in fermento c’è l’eliminazione della Polizia Penitenziaria, sostituita da una “police” della giustizia. Il Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria sarà cancellato, sostituendolo con una struttura più snella e un risparmio di centinaia di milioni di euro. Si vaglia anche l’ipotesi di togliere i tour giudiziari dei detenuti di mafia e farli partecipare ai loro processi in video conferenza, con un risparmio di 70 milioni di euro all’anno.

Un vero stravolgimento voluto da Matteo Renzi, con l’ausilio di squadra di super-esperti coordinata da Nicola Gratteri, il procuratore aggiunto di Reggio Calabria. Parallelamente, negli uffici del ministero della Giustizia, vi sono altri gruppi di lavoro che stanno studiando il settore sotto la guida del guardasigilli Andrea Orlando. Progetti paralleli che corrono il rischio di confliggere

Al vaglio anche le misure diverse dal carcere, a partire dalla detenzione domiciliare ai lavori di pubblica utilità. Nel nostro paese vi sono circa ventimila persone affidate in prova rispetto alle 250 mila dell’Inghilterra e le carceri sono di conseguenza sovraffollate.

IPOTESI ABOLIZIONE DEL DAP – Sul tavolo della discussione anche l’ipotesi di abolire il Dap, eliminando le 15 posizioni di dirigente generale esistenti oggi nel Dipartimento che sovrintende a tutto il mondo delle carceri. In una nuova struttura i dirigenti verrebbero reclutati direttamente tra gli attuali commissari della Polizia Penitenziaria, mentre i direttori andrebbero in un ruolo ad esaurimento. L’obiettivo è tagliare i costi e ottenere maggiore efficienza. Esiste, anche in tale ambito, un piano del ministro Orlando, che mira a una rimodulazione del Dipartimento secondo linee meno radicali. Un disegno che verrà presentato alla presidenza del Consiglio entro il 15 ottobre 2014.

contattonews.it

Polizia Penitenziaria spazzata via: sarà sostituita dalla Polizia di Giustizia