www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 17/08/2010  -  stampato il 05/12/2016


Rimini: sindacati contro Alfano che vuole aprire una sezione per il meeting

La denuncia arriva dai sindacati della polizia penitenziaria di Rimini (Cgil, Cisl, Uil e Sappe) che hanno scritto tra gli altri al ministro della Giustizia Angelino Alfano e al capo dipartimento dell'Amministrazione penitenziaria, Franco Ionta.

Sotto accusa l'annunciata apertura della sezione "Cassiopea" in concomitanza con il Meeting, a cui è atteso lo stesso Alfano. Si tratta di "un atto propagandistico", scrivono i sindacati, che "comporterà certamente l'annullamento dei diritti dei lavoratori della casa circondariale di Rimini: revoca delle ferie, dei riposi, turni oltre le nove ore".

I sindacati, che hanno proclamato lo stato di agitazione, chiedono di non aprire la nuova sezione senza l'integrazione del personale di polizia penitenziaria e ribadiscono la situazione di sovraffollamento del carcere riminese.

newsrimini.it