www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 26/10/2014  -  stampato il 03/12/2016


Ministro Orlando: carceri con troppe spese e pochi risultati, presto nomina Capo DAP

"Vorrei dire che spesso la promessa di sicurezza con più carceri e stata tradita dai fatti. Siamo il Paese in Europa che spende di più in carceri ma siamo il Paese che ha più alti tassi di recidiva. C'è qualcosa che non funziona in questo modello perché spesso il carcere è stato utilizzato come strumento per risolvere conflitti sociali piuttosto che di repressione di alcune forme di delinquenza particolarmente gravi". A dirlo è stato il ministro della Giustizia Andrea Olrlando nel corso del suo intervento all'incontro "Contromafie", organizzato a Roma dall'associazione Libera.

Nomine mancanti arriveranno nel giro di poche settimane

"Vista l'importanza dei ruoli il governo sta valutando una serie di soluzioni per arrivare nel giro di poche settimane alla risoluzione di queste problematiche". A dirlo, riferendosi alla nomine mancanti nel settore dell'amministrazione penitenziaria, è stato il sottosegretario alla Giustizia Cosimo Maria Ferri rispondendo, nell'aula della Camera, a un'interpellanza di Sel a prima firma Arturo Scotto (capogruppo). Nello specifico, parlando del capo dipartimento delle politiche antidroga, Ferri ha parlato di una nomina "in fase di ultimazione".

Anche per la nomina del garante dei detenuti e del capo dipartimento dell'amministrazione penitenziaria Ferri ha parlato, rispettivamente, di un iter che "sarà concluso nel più breve tempo possibile" e di una nomina che "sarà perfezionata a breve". L'interpellanza chiedeva lumi anche sul cosiddetto piano Gratteri per la riorganizzazione del sistema di amministrazione penitenziaria. Sul punto il sottosegretario ha affermato che "nessuna comunicazione è pervenuta a riguardo dalla stessa presidenza del Consiglio".

Adnkronos