www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 04/11/2014  -  stampato il 10/12/2016


Caso Cucchi, Presidente del Senato Grasso: chi sa parli

“Vorrei fare un appello: ci sono rappresentanti delle istituzioni che sono certamente coinvolti in questo caso. Quindi, chi sa parli. Che si abbia il coraggio di assumersi le proprie responsabilità perché lo Stato non può sopportare una violenza impunita di questo tipo”. Lo ha detto Piero Grasso, parlando con i giornalisti a Bari, dove è intervenuto alla cerimonia del 4 novembre, al sacrario dei Caduti d’Oltremare, a proposito del caso di Stefano Cucchi.

Il presidente del Senato ha scelto una delle tre cerimonie di commemorazione dei caduti di tutte le guerre che si tengono oggi in Italia in occasione della Giornata dell’Unità nazionale e delle Forze armate per parlare del caso del 31enne romano morto il 22 ottobre del 2009 all’ospedale Pertini di Roma dopo un arresto per droga.

“Intanto è doverosa e giusta – ha aggiunto – la solidarietà alle famiglie delle vittime di violenza. La violenza non può far parte della dignità di uno Stato civile, soprattutto quando viene darappresentanti delle istituzioni. Noi speriamo di continuare a cercare la verità, nonostante ci siano state delle sentenze che non hanno saputo o potuto trovarla. Pensiamo – ha concluso Grasso – che bisogna continuare su questa strada, dando la massima solidarietà ai familiari delle vittime”.

ilfattoquotidiano.it