www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 10/11/2014  -  stampato il 17/10/2017


Poliziotto penitenziario uccide la moglie poi si suicida: dramma familiare a Cisterna di Latina

Tragedia familiare, questo pomeriggio, a Cisterna di Latina, in provincia di Latina, dove un uomo ha prima ucciso la moglie a colpi di pistola e poi si è tolto la vita.  Ad allertare le forze dell'ordine sarebbero stati i vicini di casa allarmati dai rumori.

Le vittime sono Antonino Grasso (38 anni) e Tiziana Zaccari (39 anni).

Sul posto sono arrivati poco dopo agenti del commissariato di Cisterna, ma purtroppo non c'era già più nulla da fare. La tragedia si sarebbe consumata poco prima delle 17 in un'abitazione in via Machiavelli.

L'uomo,38 anni, era un agente della polizia penitenziaria e avrebbe sparato alla moglie, di 35 anni. Secondo gli investigatori alla base del gesto dell'uomo ci sarebbe il precario equilibrio della coppia, la cui relazione sentimentale da tempo vacillava.

Una tragedia nella tragedia. La coppia lascia infatti due figli piccoli, rimasti all’improvviso senza né madre né padre.

Repubblica.it

Assistente Capo omicida suicida, Sappe: dramma senza fine, secondo suicidio in tre giorni nella Polizia Penitenziaria

 

Poliziotto penitenziario si suicida in casa: l’’Assistente Capo si avvolge un sacchetto in testa ad Ariano Irpino