www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 16/11/2014  -  stampato il 10/12/2016


Poliziotti penitenziaria aggrediti all’’ospedale: piantonavano detenuto che aveva giÓ aggredito altri colleghi

Panico all'ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d'Aragona di Salerno dove ieri due agenti della Polizia Penitenziaria sono stati picchiati da un detenuto che, già venerdì, si era reso protagonista di un' aggressione nei confronti di un altro poliziotto. L'uomo, N.A. le sue iniziali, è affetto da problemi psichiatrici. Dopo aver chiesto agli agenti che lo piantonavano di andare in bagno, una volta giunto sull'uscio il detenuto è andato in escandescenza scagliandosi contro i due poliziotti con pugni sul volto e sputandogli addosso. Immediato l'intervento di alcuni infermieri che hanno prima calmato l'uomo e poi assistito i due agenti, entrambi ricoverati, che hanno avuto uno prognosi di tre giorni.

"Ciò che è accaduto - dichiara il segretario generale del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria Donato Capece - è grave ed inqualificabile rappresentando il culmine di una situazione che vede il penitenziario di Salerno sommerso da tutte quelle problematiche che il Sappe ha più volte evidenziato alle autorità competenti senza può ottenere risposte e soluzioni". "Noi - conclude l'esponente sindacale - non siamo carne da macello ed anche la nostra pazienza ha un limite".

salernotoday.it