www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 16/12/2014  -  stampato il 08/12/2016


Ex Prefetto del piano carceri Angelo Sinesio, ora in Commissione Straordinaria per la tutela e la promozione dei diritti umani del Senato

"Trovo davvero sconcertante che il Consiglio dei Ministri abbia collocato fuori ruolo presso la Commissione Straordinaria per la tutela e la promozione dei diritti umani del Senato il prefetto Angelo Sinesio, indagato dalla procura di Roma su un giro di appalti e mazzette nel business dei lavori di ristrutturazione dei penitenziari quando ricopriva l'incarico di commissario straordinario al Piano Carceri.

Sono un convinto garantista, e credo fermamente nella presunzione d'innocenza, ma mi chiedo come possa il presidente del Senato, che si batte da sempre per la legalità e la trasparenza, accettare che venga distaccato presso il Senato un indagato per reati quali il falso, l'abuso d'ufficio e la diffamazione, anche e soprattutto quando attengono al mondo della detenzione che tanto ha a che fare con la tutela dei diritti umani. Per questi motivi sto valutando l'ipotesi di dimettermi dalla Commissione, della quale sono attualmente vicepresidente.

Non voglio avere nulla a che fare con un sistema che privilegia i rapporti personali ai principi di legalità, tanto meno in un momento in cui la Capitale d'Italia è sommersa dallo scandalo. E mi stupisco che il presidente Grasso accetti tutto ciò come se fosse la normalità ". Lo ha dichiarato il senatore di Forza Italia, Ciro Falanga.

ilvelino.it