www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 24/12/2014  -  stampato il 03/12/2016


Carcere duro per Carminati Il ministro dispone il 41bis

Sarà un Natale solitario per Massimo Carminati. A tempo di record, il ministro della Giustizia, Andrea Orlando, ha accolto la richiesta della procura di Roma che aveva sollecitato il 41 bis, cioè il carcere duro, per il presunto boss di Mafia Capitale.

La richiesta

Carminati, che nei giorni scorsi era stato trasferito nel carcere di Tolmezzo (Udine) per motivi di sicurezza, ora dovrà essere spostato in uno degli istituti in cui sono reclusi i detenuti in regime di 41 bis. L’iter per applicargli il carcere duro è stato davvero spedito: giunta in via Arenula la richiesta di piazzale Clodio, il Dap (Dipartimento amministrazione penitenziaria) ha compiuto l’istruttoria nel giro di pochissimi giorni. L’esito del resto era prevedibile: a meno che non fosse arrivato qualche parere negativo, ben difficilmente il guardasigilli avrebbe respinto la richiesta del procuratore di Roma Giuseppe Pignatone.

 

corriere