www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 11/01/2015  -  stampato il 10/12/2016


Detenuto aggredisce due Ispettori e un Agente della Polizia Penitenziaria: dall’’infermeria non voleva rientrare in sezione

Un detenuto ha aggredito due ispettori e un agente della Polizia Penitenziaria venerdì pomeriggio nel carcere bolognese della Dozza: lo riferiscono Giovanni Battista Durante, segretario generale aggiunto del sindacato Sappe, e Francesco Campobasso, segretario regionale. I due ispettori hanno riportato lesioni giudicate guaribili in quindici giorni, l’agente in sette giorni.

L’AGGRESSIONE - Il detenuto era ricoverato in infermeria, da dove era stato appena dimesso e doveva rientrare nel reparto detentivo, «ma all’invito più volte rivoltogli dal personale di Polizia Penitenziaria ha risposto con una violenta aggressione. I due ispettori e l’agente sono stati colpiti più volte e hanno dovuto fare ricorso alle cure mediche». Nel carcere di Bologna i detenuti presenti sono 680: «Riteniamo - afferma il Sappe - che debbano essere assunte le necessarie iniziative disciplinari a carico del detenuto, oltre a quelle penali che l’autorità giudiziaria riterrà opportuno intraprendere, dopo la denuncia del personale di Polizia Penitenziaria coinvolto».

Ansa