www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 03/02/2015  -  stampato il 10/12/2016


Scarcerato il Poliziotto penitenziario accusato di essere vicino al clan Mallardo

Annullata l’ordinanza di arresto per l’assistente di Polizia Penitenziaria G. C. coinvolto nell’ultima operazione contro il clan Mallardo. Il Tribunale del Riesame, accogliendo l’istanza presentata dal difensore, l’avvocato Luigi Canta, ha disposto l’immediata scarcerazione dell’agente, che era agli arresti domiciliari.

“Partendo dalle contestazioni mosse al mio cliente, siamo riusciti a fornire elementi utili a confutare ciascuna di queste. Non solo l’estraneità del mio assistito ai fatti contestati, ma gli stessi presupposti per i quali ne era stato disposto l’arresto. Non solo abbiamo dimostrato che il mio cliente non avesse fornito ad alcuno notizie sui trasferimenti di detenuti, ma abbiamo evidenziato che lo stesso non era e non poteva essere a conoscenza di queste informazioni –spiega il difensore, l’avvocato Luigi Canta-. Di conseguenza, il Tribunale ha annullato l’ordinanza di arresto a suo carico ordinandone l’immediata liberazione”.

teleclubitalia.it