www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 23/08/2010  -  stampato il 05/12/2016


Rimini: apertura "Cassiopea" non prima dell'arrivo dei rinforzi

La sezione detentiva Cassiopea del carcere di Rimini, non aprirà. Almeno fino a quando non arriveranno i rinforzi di personale richiesti. È stata accolta la richiesta inviata dal direttore della casa circondariale di Rimini Annamaria Benassi alla direzione regionale e al Ministro Alfano.

La questione era stata sollevata nei giorni scorsi dai sindacati della polizia penitenziaria di Rimini (Cgil, Cisl, Uil e Sappe) che, ai nostri microfoni, avevano espresso il loro disappunto in merito alla decisione del provveditore regionale dell'amministrazione penitenziaria di Bologna di aprire la nuova ala detentiva oggi.
Secondo loro, l'apertura improvvisata sarebbe stata un atto propagandistico in occasione dell'imminente visita di Alfano al Meeting, le cui conseguenze sarebbero ricadute sui dipendenti. Già sotto organico (le guardie sono 100 anziché 160), per coprire i turni avrebbero dovuto rinunciare alle ferie e sopportare turni di lavoro oltre le 9 ore giornaliere.

newsrimini.it