www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 07/02/2015  -  stampato il 11/12/2016


Sestri Levante, sparatoria all’’autogrill: assolto poliziotto penitenziario

Sestri Levante - Quando il giudice di Genova Roberto Pasca ha pronunciato la parola «assolto», ieri mattina, Giovanni Vitale ha pianto. In quella manciata di lettere sta la fine di una storia professionale e personale che, per lui, è stata un incubo. Il 6 aprile del 2011, assieme a due colleghi, l’assistente capo dellaPolizia Penitenziaria aveva sparato per fermare Pietro Noci, detto il “rapinatore con la parrucca”, che stava scortando da un tribunale della Toscana al carcere di Marassi.

Noci stava cercando di scappare ai tre, nell’area di servizio autostradale di Sestri Levante, dove il furgone della penitenziaria si era fermato per il rifornimento.Vitale, difeso con successo dall’avvocato Alessandro Barbero, era imputato perché, secondo i primi accertamenti, sarebbe stato un suo proiettile a ferire Noci e a infrangere il cristallo di un’auto di passaggio. Tutte le accuse, ieri, sono cadute. E nessuno, al momento, è stato incolpato per aver ferito il detenuto.

 

ilsecoloxix