www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 24/08/2010  -  stampato il 10/12/2016


Ciclismo su pista, a Mori l'appuntamento tricolore

La pista italiana si ritrova al velodromo di Mori per una rassegna tricolore (24/28 agosto) che mobiliterà quasi 1000 specialisti di tutte le categorie. Le Fiamme Azzurre si presentano al completo e come squadra da battere: è ancora forte il ricordo della passata edizione al “Bottecchia” di Pordenone, allorchè i portacolori della Polizia penitenziaria conquistarono titoli italiani a mani basse. Il programma delle cinque giornate di gara, intensissime, vedrà impegnati tutti i nostri rappresentanti: Monia Baccaille, Marta Bastianelli, Tatiana Guderzo, Marta Tagliaferro ed Elisa Frisoni in campo femminile, mentre nel settore maschile ci saranno Alex Buttazzoni, Angelo Ciccone e Fabio Masotti. Nella giornata inaugurale di martedì 24 agosto è previsto l’inseguimento a squadre donne (Baccaille, Bastianelli, Guderzo, Tagliaferro) e lo scratch uomini (Buttazzoni, Ciccone, Masotti). Si prosegue mercoledì 25 con le ragazze su velocità olimpica (Baccaille, Frisoni, Tagliaferro), l’inseguimeto individuale (Bastianelli, Guderozo) e lo scratch (Baccaille, Guderzo, Tagliaferro); programma uomini con l’inseguimento a squadre (Buttazzoni, Ciccone) e la corsa a punti (Buttazzoni, Ciccone, Masotti). Giovedì 26 ci sarà la velocità femminile (Frisoni) e la prima giornata dell’omnium (Baccaille, Guderzo, Tagliaferro). Venerdì 27 si conclude l’omnium femminile, mentre è in calendario anche la prova di 500 metri (Frisoni) e la corsa a punti (Baccaille, Guderzo, Tagliaferro); per gli uomini, la madison (Buttazzoni, Ciccone, Masotti). Si chiude sabato 28 con il keirin femminile (Frisoni) e il derny maschile (Ciccone). Le ultime uscite delle nostre ragazze sono avvenute su strada, prima nella Route de France (corsa a tappe con 6 frazioni dall’8 al 14 agosto), quindi con la partecipazione alla prova di Coppa del Mondo denominata Grand Prix di Plouay (21 agosto), entrambe in terra francese. Nella Route de France - con la partecipazione di Guderzo, Bastianelli e Baccaille – il miglior piazzamento individuale è stato quello di Monia Baccaille, 4^ nella tappa del 9 agosto vinta dalla tedesca Ina Teutenberg sul traguardo di Locmine. Buono anche il 15° posto di Tatiana Guderzo il 13 agosto a Saint Die des Vosges, sulla scia di Marianne Vos, e la 16^ piazza nella cronometro di Saint Georges/Baulche vinta da Judith Arndt. Nell’ultima frazione del 14 agosto si sono ritirate Guderzo e Baccaille, cosicchè l’unico piazzamento in classifica generale è stato quello di Marta Bastianelli, giunta 36^ con un ritardo di 26’36” dall’olandese Annemiek Van Vleuten.
Nella prova del circuito iridato di Plouay, sulla distanza di 114.6km, la nostra Monia Baccaille ha tentato di replicare lo splendido 7° posto ottenuto a Valladolid lo scorso 6 giugno: una volta rimasta fuori dai giochi, l’atleta umbra ha preferito ritirarsi, mentre la vittoria è andata alla britannica Emma Pooley. Tra le partenti anche Marta Bastianelli, mentre non si è presentata al via Tatiana Guderzo, che in stagione aveva centrato due piazzamenti tra le prime 10 in gare di Coppa del Mondo, grazie al 9° posto nel Trofeo Binda di Cittiglio (28 marzo) e al 7° nella Freccia Vallone (21 aprile).In contemporanea erano in programma i Campionati Mondiali paralimpici, con la partecipazione dei nostri Fabio Triboli e Paolo Viganò: ne trattiamo a parte, con l’avvertenza che anche i due atleti delle Fiamme Azzurre parteciperanno alla rassegna tricolore du pista di Mori una volta rientrati in Italia dal Canada.

Fonte: Polizia-penitenziaria.it